Alimentazione

Proprietà e benefici delle mandorle

Le mandorle vengono utilizzate spesso nel ricettario dei dolci, ma come le noci, possono essere inserite nella dieta, traendone enormi benefici che vanno dal diabete alla stitichezza, dalla tosse alle disfunzioni erettili, dalla salute dei capelli a quella della pelle.

Cosa sono le mandorle?

Le mandorle dalle nostre parti ricadono nella categoria alimentare della frutta secca. In realtà però anche loro sono dei semi, che si raccolgono dalla pianta del mandorlo presente in tutto il bacino mediterraneo. Vengono chiamati “Prunus dulcis” e provengono dall’area del Medio Oriente. Il loro sapore dolce e amaro allo stesso tempo, dipende dallo stato di maturazione del frutto, le rende utilizzabili in tanti contesti.

proprietà e benefici delle mandorle

Come tanti sapranno, le mandorle dolci sono quelle commestibili, quelle amare invece vengono impiegate per produrre oli ed essenze utilizzabili in cucina e in erboristeria. Consumiamo le mandorle crude, ma ormai si è diffusa la tendenza di impiegarle anche come accompagnamento per insalate. Si mangiano anche tostate. Dalle mandorle si estrae un latte che può essere una valida alternativa al normale latte vaccino.

Per aumentare l’efficacia delle sue proprietà nutritive che ora vedremo, è consigliabile consumarle con lo stomaco vuoto, ad esempio durante la prima colazione. Per ammorbidirle è sufficiente tenerle a bagnomaria per una notte prima di consumarle.

Proprietà nutrizionali delle mandorle

La mandorle è un seme estremamente ricco di calcio, fosforo, ferro, magnesio, vitamina E. Contiene in quantità minori zinco, selenio, niacina (vitamina B3) e rame.

Nonostante siano meno pubblicizzare di altra frutta secca, sono le mandorle a possedere le sostanze nutritive che danno maggiori benefici, anche superiori alle noci.

Benefici delle mandorle per la salute

Le mandorle possiedono un grande valore medicinale e sono gustose. Questa combinazione le ha rese un seme di grande successo, che trova spazio soprattutto nella pasticceria. Le persone che vogliono mantenere una dieta sana dovrebbero considerare di inserirle come complemento, superiore alla classica assunzione di integratori vitaminici.

Stimola la salute del cervello

Le proprietà delle mandorle hanno ricadute positive sulla salute del cervello, un organo centrale che tende a invecchiare provocando perdite di memoria, difficoltà nel ragionamento e nella mobilità. Le mandorle sono associate a un’intelligenza superiore, soprattutto nella fase di crescita dei bambini.

Questa frutta secca è ricca di riboflavina e L-carnitina, entrambe decisive per migliorare l’attività cerebrale, abbassando le probabilità di subire una malattia degenerativa come l’Alzheimer. Gli studi hanno dimostrato che le mandorle, una volta inserite nella nostra dieta, aiutano a tenere in salute il sistema nervoso.

Le mandorle perciò dovrebbero entrare nella dieta dei bambini, tenendo conto che non vi siano reazioni allergiche.

Regolano i livelli di colesterolo

Come ogni frutta secca che si rispetti, le mandorle aiutano a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo LDL, con benefici che si estendono all’intero apparato cardiovascolare.

Le mandorle migliorano la salute delle ossa

Sono una fonte essenziale di vitamine e minerali, tra i quali il fosforo. Oltre a far bene al cervello, il fosforo ha un impatto positivo sulla durata e la resistenza dei denti e delle ossa, prevenendo le malattie legate alla loro degenerazione, come l’osteoporosi.

Le mandorle prevengono le malattie cardiache

Il classico della frutta secca: la presenza di grassi monoinsaturi, proteine e potassio che aumentano le difese del nostro cuore. La vitamina E è un antiossidante naturale, che diminuisce il rischio di malattie cardiache. Il potassio previene l’infarto. Le mandorle sono anti-infiammatorie ed essendo ricche di acido folico, impediscono l’accumulo di massa grassa all’interno delle arterie.

I flavonoidi presenti nella buccia delle mandorle sono ricchi di vitamina E e formano una barriera che difende la parete delle arterie, prevenendo ictus e ischemie. Migliorano la circolazione in uomini sani che non abbiano problemi congeniti di cuore.

Le mandorle rafforzano il sistema immunitario

Il nostro sistema immunitario ci difende da molte malattie, ma quando si indebolisce ha bisogno di un alleato. Le mandorle lo sono: fonte di alcalini che rafforzano il sistema di difesa, forniscono quella vitamina E necessaria per combattere tutti i processi ossidativi.

Sono i radicali liberi a causare le malattie infiammatorie e croniche che aggrediscono il sistema immunitario, diventando pericolose per il nostro organismo. La vitamina E, presente in grande quantità, aiuta in ogni direzione, portando a una diminuzione del 30% dell’incidenza delle malattie cardiache.

Fanno bene alla pressione sanguigna

Il potassio presente nelle mandorle aiuta a regolare il flusso sanguigno, abbassando i livelli di sodio presenti nel sangue, responsabile dell’ipertensione. Le vitamine e i minerali presenti in genere promuovono la salute dell’intero apparato cardiovascolare.

Le mandorle proteggono contro il diabete

Malattia metabolica il diabete può essere prevenuto con uno stile alimentare sano. Le mandorle diminuiscono i livelli di zucchero nel sangue, dopo i pasti, regolando la produzione di insulina alla base del diabete. Le mandorle aiutano anche i diabetici conclamati grazie a queste funzioni.

Danno energia al corpo

Manganese, rame e riboflavina conferiscono lo sprint giusto per iniziare la giornata, migliorando il metabolismo. Se fate attività fisica le mandorle sono un perfetto complemento per evitare di ricorrere a snack o altri spuntini poco sani, ingerendo meno calorie di pessimo valore.

Le mandorle fanno bene in gravidanza

Contengono acido folico, una vitamina fondamentale per la salute del nascituro, che spesso viene somministrata sotto forma di integratore. Stimola una crescita sana delle cellule aiutando la formazione dei tessuti.

Favoriscono la perdita di peso

Il latte di mandorle zuccherato è molto più digeribile e meno grasso del tradizionale latte vaccino, quindi può essere impiegato come sostituto. Le fibre presenti nelle mandorle aumentano la sensazione di sazietà, contribuendo a regolare l’assunzione di cibo.

Degli studi hanno dimostrato che chi consuma regolarmente mandorle tende a essere più informa. Le fibre favoriscono la digestione e l’eliminazione delle tossine.

Le mandorle aiutano contro la stitichezza

La sensazione di costipazione data dalla stitichezza è nota a chi ne soffre. Le mandorle, essendo ricche di fibre, favoriscono l’evacuazione. Con il consumo di mandorle deve essere aumentato anche quello di acqua, per ottenere il meglio. Bastano 4-5 mandorle al giorno per sentirsi già meglio.

Chi ha problemi renali o alla cistifellea comunque dovrebbe evitare di mangiare mandorle, dato che possono causare la formazione di calcoli.

Prevengono il cancro

Le mandorle migliorano il passaggio del cibo attraverso il colon, prevenendo l’accumulo e quindi la formazione di gravi tumori. Una dieta ricca di fibre è associata a una minor incidenza di questo specifico cancro.

Riducono le infiammazioni

Le persone sono abituate a collegare la parola grasso a uno stato di salute precario, in realtà i grassi sani presenti nelle mandorle aiutano a ridurre l’infiammazione in tutto il corpo. Acidi grassi linoleici e linoneici abbassano i livelli di colesterolo e favoriscono la salute della pelle e dei capelli. Favoriscono la diminuzione dello stress che può innescare l’infiammazione nei tessuti.

Fanno bene alla pelle

Le mandorle sono note per far bene alla pelle e ai capelli tanto è vero che l’olio viene utilizzato negli shampoo e nelle creme. Migliorano l’aspetto della cute, rendendola più fresca e più giovane.

Quante calorie hanno le mandorle?

In un bicchiere di mandorle ci sono 530 calorie. Una ventina di mandorle comportano l’assunzione di 120 calorie, quanto uno snack. L’abuso fa male, ma nessuno mangerebbe 100 mandorle al giorno, obiettivamente. Semplicemente associatela alla colazione, mangiandone una decina. Avrete il quantitativo calorico di una fetta biscottata con marmellata, ma di ben altra qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *